venerdì 5 giugno 2015

Tutorial: tingere/colorare un tessuto

Nuovo mese, nuovo tutorial (?) !!!

La scorsa settimana sono andata nel mio negozio di stoffe di fiducia (?) per comprare le ultime cose che mi sevivano per una commissione che stavo cercando (disperatamente) di finire il prima possibile.
Girando, girando (dentro al negozio ci passo come minimo un'oretta), sono capitata tra i tessuti floreali. Finalmente! Erano mesi che li aspettavo per cercare un tessuto adatto ad un cosplay che voglio fare da parecchio tempo! Purtroppo però la stoffa che cercavo io ha una base giallina, e non bianca come tutte quelle che c'erano; poi però ho pensato, che se è solo per la base, la si può sempre tingere! Così ho preso solo 20cm per provare vari metodi. Dovendo andare per tentativi anch'io, non sapeno bene quale tecnica è la migliore in questo scaso, ve ne propongo qualcuno, sperando vi possano aiutare in qualche modo!

Tre medodi, forse tra i più banali (e forse non ci serviva neanche un post su un blog, ma andiamo avanti comunque!).
Tre metodi dicevo: quello più immediato, il colore acrilico o il colore per stoffa, il tea ed il caffé; messi in tre recipiendi differenti (non si sa mai!) con abbastanza acqua (calda, così si colora meglio) da riempirli e sommergere bene la stoffa che si vuole tingere. Li si lascia qualche oretta là, in ammollo, così che il colore penetri bene dentro le fiebre del tessuto. Dopo un po' di tempo si toglie la stoffa dalla bacinella, si strizza via l'eccesso di acqua e la si appende (possibilmente fuori di casa perché comunque sgocciolerà ancora e finchè è tea o caffé è una cosa, se inizia ad essere arcrilico è un'altra visto che sporca molto) per farla asciugare.



Una volta asciutta la stoffa si può "ammirare" il risultato! Che ovviamente cambia dal tipo di stoffa che avete deciso di prendere (cosa che forse avrei dovuto dire fin dall'inizio ?)
Ad esempio, nel mio caso essendo una stoffa sintetica, il caffè ed il tea non hanno avuto il risultato che speravo, lontane dal risultati che mi avevano dato la volta precedente che avevo utilizzato questi metodi.
Partiamo dai fondi di caffé; generalmente danno un bellissimo bianco sporco tendente al marrone, per capirci è il metodo che ho utlizzato per colorare il grembiule del mio cosplay di Alice, come si può vedere da risultati più aprezzabili sicuramente sulla tela di cotone, rispetto al sintetico.
Stessa cosa per il tea, anche se qua vanno spese due parole sulla tipologia di tea che viene usato: ci sono tea che rilasciano molto colore e molto intenso, ci sono tea che sono molto più leggeri, sia di gusto che di "colorante". Nel mio caso ho usato il Prince of Wallas, giusto perchè avevo bevuto quello la mattina stessa XD
Di norma comunque il Tea lascia il bianco più tendente al giallino-acido, rispetto al marroncino del caffè.
Sono due metodi comunque ottimi per invecchiare degli abiti (o della stoffa), piuttosto magari che colorare veramente qualche abito.
L'ultimo metodo abbiamo detto che è stato la tempera acrilica. Decisamente quello più efficace in questo caso, in cui la differenza si percepisce tranquillamente con un colpo d'occhio!

Quindi dipende sempre da cosa volete fare, da qual è il vostro scopo ultimo; ma bisogna pur sempre fare delle prove e sperimentare! Perchè alla fine si può usare qualsiasi cosa: caffé, erba, pomodoro, vino,....
E sì, io alle superiori ho fatto il fondino per un disegno un un vino rosso! Era venuto fuori un vinaccia macchiato che era la fine del mondo! *A* poi il disegno mi ha fatto puzzare la cartellina per mesi, ma questa è un'altra storia! XD

E voi che metodo usate quando non trovare la stoffa del colore giusto??


Nessun commento:

Posta un commento