sabato 23 maggio 2015

Un viaggio nei vestiti delle favole: La bella e la bestia

Ed eccoci di nuovo qua, a parlare dei vestiti “da favola” per il mio piccolo progetto fotografico, mentre sto cercando di finire di tutta fretta (come al mio solito) l'abito e gli accessori per la favola che verrà pubblicata i primi di giugno!


<<Un bel giorno venne catapultata all'interno del libro che stava leggendo; non sapendo come uscirne, si mise ad esplorare i capitoli...>>

CAPITOLO 2: LA BELLA E LA BESTIA
Modelli: Giulia Sonnoli e Germano Valle
Data di pubblicazione: 1 marzo 2015



Esattamente, la seconda favola è proprio “la Bella e la Bestia”, il primo set (e anche unico, forse?) ad essere di coppia. Due persone, doppia fatica? In realtà no, anche perché per questo set Giulia (Belle, ovviamente) ha insistito tanto per farsi aiutare da sua madre a fare il vestito, così da sollevare me da questo incarico, ma nonostante questo, abbiamo deciso di disegnare il vestito assieme!
Penso che questo vestito sarà quello che ricorda maggiormente il cartone della Disney, perché abbiamo mantenuto il giallo-oro, le manichette calate ed il corsetto a punta (?). Ovviamente noi la gonna l'abbiamo fatta corta (e senza tutte quelle balze) per poter rendere questo vestito un po' più moderno; ma abbiamo deciso di fare comunque la gonna a ruota (con tanto di sottogonna dall'effetto proprio * puff *, non saprei come altro descriverlo altrimenti XD) perché ci teneva mo tanto, tantissimo a fare la scena del ballo!!!
I tessuti che hanno usato, sono organza per la gonna (gli strati superiori) e viscosa per il corpetto, maniche e strato inferiore della gonna; bisogna dire però che hanno avuto veramente molta fortuna per riuscire a trovare il colore perfetto! Ed oltretutto a trovarlo su due tessuti differenti! Secondo me hanno un angelo protettore che gli tiene nascosti i tessuti migliori!! U_U 
Per quanto riguarda i cartamodelli, non avendo cucito il l'abito, non posso postarveli, ed essendo anche molto più complicati di una semplice mantella, sarebbe complicato anche solo fare un disegno sommario.
Ma passiamo ora alla “Bestia”, il povero Germano che è stato trascinato dentro a tutto ciò senza che gli fosse stato chiesto niente! Per lui comunque non è stato cucito niente di nuovo, abbiamo solo scelto dall'armadio. C'era però un'idea di base condivisa, bisognava fare in modo che potesse fare il cambio da bestia a umano senza cambiare troppe cose nell'abbigliamento. Si era pensato a colli di pelliccia, a con la barba/senza barba, ma sembrava tutto troppo esagerato. La soluzione si è presentata nella semplicità più assoluta, data dallo stile di vestire di Germano: il chiodo in pelle. Con la giacca è la bestia, senza è umano. Semplicemente.


Devo dire però che senza l'espressività dei due modelli, il set non sarebbe stato lo stesso; perché va bene cambiare l'abito e cercare di far capire il cambiamento bestia/uomo tramite questo, ma se di base non c'è una diversa espressione facciale, serve bene a poco!
Sono molto soddisfatta di come è venuto questo set, abiti, modelli, foto! Tutto perfetto! Perfino la location che abbiamo trovato era semplicemente stupenda!
Vi lascio il link all'album di foto su facebook, per chi non lo avesse ancora visto completo!

Anche per questa favola è tutto, la prossima è Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie, una delle favole/libri a cui sono più affezionata, e se ne vedranno delle belle!

Nessun commento:

Posta un commento